Comune di Ischitella (Fg) - Sito Istituzionale

  • Mercoledi, 19 giugno 2019

Sei in: Homepage / Notizie / TARIFFE TARI 2016 - RENDE NOTO

Notizie

Dettaglio notizia

 

TARIFFE TARI 2016 - RENDE NOTO

TARIFFE TARI 2016 - RENDE NOTO Categoria: Imposte e Tasse
Data: 12/05/2016 ore 12:13:01

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE DELLA GESTIONE DELLA TARI

 

RENDE NOTO

 

CHE IL CONSIGLIO COMUNALE CON ATTO N. 10 DEL 29 APRILE 2016 HA DELIBERATO:

 

1)    di approvare per l’anno 2016, ai sensi dell’articolo 1, comma 683, della legge n. 147/2013, le tariffe della TARI relative alle utenze domestiche e non domestiche che si riportano qui di seguito sotto le lettere A) e B), con le agevolazioni sulle quote variabili;

2)    di approvare per l’anno 2016, la Tabella di classificazione Utenze Domestiche Non Residenti, riportata qui di seguito sotto la lettera C);

3)    di approvare per l’anno 2016, la Tabella di Riduzione delle Superfici per le Utenze Non Domestiche in caso di contestuale produzione di rifiuti urbani e speciali, riportata qui di seguito sotto la lettera D);

4)    di stabilire per l’anno 2016 n. 04 rate aventi le seguenti scadenze:

1^ RATA: 30/05/2016; 2^ RATA: 30/06/2016; 3^ RATA: 30/09/2016; 4^ RATA: 30/11/2016;

5)    di stabilire che, per l’anno 2016, il versamento della TARI (Tassa sui Rifiuti), è effettuato a favore del Comune, secondo le disposizioni di cui all’art. 17 del D. Lgs. 09/07/1997, n. 241, esclusivamente tramite modello F24;

6)    di dare atto che, per l’anno 2016, sull’importo della tassa si applica il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni ambientali di cui all’art. 19 del D.Lgs n.504/1992 e s.m.i. sulla base dell’aliquota del 4% approvata dalla Provincia di Foggia con deliberazione del Presidente Provinciale n. 25/02/02/2016;

7)    di stabilire che, per l’anno 2016, allo scopo di semplificare gli adempimenti dei contribuenti, si provvederà all’invio dei modelli di pagamento preventivamente compilati dal Comune o dal Soggetto Gestore del Servizio;

ALLEGATO A

UTENZE DOMESTICHE

 

Comp. Nucleo Fam.

2016

 

Quota Fissa

Quota Variabile

 
 

Euro/mq

Euro/Utenza

 

1

          1,70

               51,97

 

2

          1,99

               93,55

 

3

          2,26

             119,54

 

4

          2,45

             155,92

 

5

          2,51

             187,10

 

6 o +

          2,49

             213,08

 

 

ALLEGATO B

 

UTENZE NON DOMESTICHE

 

Cat.

Descrizione

2016

 

 Quota Fissa (QF)

 Quota Variabile (QV)

 QF + QV

 
 
 

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

     0,6786

     0,3576

     1,0362

 

2

Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi

     0,9885

     0,5393

     1,5278

 

3

Stabilimenti balneari

     1,1812

     0,8166

     1,9978

 

4

Esposizioni, autosaloni

     0,7204

     0,4182

     1,1386

 

5

Alberghi con ristorante

     2,5970

     1,9205

     4,5175

 

6

Alberghi senza ristorante

     1,5414

     1,0574

     2,5988

 

7

Case di cura e riposo

     1,7508

     1,0982

     2,8491

 

8

Uffici, agenzie, studi professionali

     1,6336

     1,1109

     2,7445

 

9

Banche ed istituti di credito

     0,8964

     0,5491

     1,4455

 

10

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

     1,7592

     1,1602

     2,9194

 

11

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

     2,1278

     1,2644

     3,3922

 

12

Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista

     1,5414

     0,9645

     2,5059

 

13

Carrozzeria, autofficina, elettrauto

     1,9770

     1,1236

     3,1006

 

14

Attività industriali con capannoni di produzione

     1,3831

     1,0602

     2,4433

 

15

Attività artigianali di produzione beni specifici

     1,3571

     0,8321

     2,1892

 

16

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub

   10,9189

     6,8626

   17,7816

 

17

Bar, caffè, pasticceria

     8,5155

     5,4208

   13,9363

 

18

Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari

     2,8231

     0,7040

     3,5271

 

19

Plurilicenze alimentari e/o miste

     4,3227

     2,6471

     6,9697

 

20

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio

     9,3993

     0,4224

     9,8217

 

21

Discoteche, night club

     2,3205

     1,2602

     3,5807

 

22

Agriturismi

     5,1939

     3,8410

     9,0350

 

 

 

ALLEGATO C

Tabella di Classificazione Utenze Domestiche Non Residenti

SUPERFICIE

N. Componenti

Da mq

A mq

0

50

1

51

80

2

81

100

3

101

120

4

121

140

5

141

Oltre 141

6

 

 

ALLEGATO D

Tabella di Riduzione delle Superfici per Utenze Non Domestiche in caso di contestuale produzione di rifiuti urbani e speciali.

UTENZE NON DOMESTICHE

PERCENTUALE DI RIDUZIONE DELLA SUPERFICIE (%)

1. Carrozzeria, Autofficina, Elettrauto, Gommista

35

2. Lavanderie a secco

30

2. Attività Artigianali di Produzione Beni Specifici nelle quali siano presenti superfici adibite a verniciatura e/o lavorazione superficiale di metalli e non metalli quali:

 

2a - Falegnamerie, carpenterie e simili, Tipografie, Stamperie, Serigrafie, Incisioni, Vetrerie, anche artistiche

20

2b - Produzione di Allestimenti od Insegne

10

3. Laboratori di analisi, fotografici, radiologici, ambulatori dentistici, odontotecnici.

10

4. Distributori di Carburante, Autolavaggi.

5

 

 

 

ISCHITELLA, LI’ 12 maggio 2016

 

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE

(Rag. Ernesto MAIORANO)